Il Lago di Loppio, nella natura e nel tempo

Il Lago di Loppio, nella natura e nel tempo

L'isola di S. Andrea nel Lago di Loppio quindici secoli fa fu la sede fortificata di un contingente di soldati e delle loro le famiglie. Il bacino lacustre, situato nel punto più stretto di un'angusta valle di origine glaciale che prende nome dal torrente Cameras, emissario del Lago di Loppio e affluente dell'Adige, fu prosciugato nel 1956 durante i lavori per la costruzione della galleria sotterranea Adige-Garda e oggi costituisce una delle più estese riserve naturali provinciali. La particolare conformazione e la posizione soprelevata rendevano l'isola di S. Andrea un sito naturalmente protetto e un ottimo punto di osservazione e di controllo della strada che nell'antichità, come ancora oggi, costeggiando il margine occidentale del lago, collegava la Vallagarina al Lago di Garda settentrionale.

Credits immagini
Rielaborazione mappa Studio associato Cavagna-Cian Trento
Foto Filippo Prosser per ©MCR

Gallery

Fondazione MCR

Divulgazione scientifica, multimedialitą e nuove tecnologie si intrecciano nelle attivitą quotidiane della Fondazione Museo Civico di Rovereto. La ricerca e la formazione, attraverso i laboratori rivolti alle scuole, rappresentano da sempre la prioritą di uno dei musei scientifici pił antichi d'Italia.

Newsletter

Iscriviti per ricevere la newsletter informativa sulle attivitą della Fondazione MCR