Alla mostra "La Luna. E poi?" è arrivato lo Sputnik!

Alla mostra "La Luna. E poi?" è arrivato lo Sputnik!

Esposto un modello in grandezza originale del primo satellite lanciato in orbita terrestre

Pubblicato il: 18-01-2019

“Grosse” novità per i visitatori della mostra “La Luna. E poi?” dove si possono scoprire la storia, le curiosità e gli aneddoti della conquista della Luna e dell'esplorazione spaziale.
E' di questi giorni l’esposizione di un modello in grandezza originale dello SPUTNIK 1, il primo satellite artificiale lanciato in orbita terrestre dai Sovietici il 4 ottobre del 1957, che colse di sorpresa gli Americani e, di fatto, innescò la corsa alla conquista dello Spazio da parte delle due superpotenze di allora, USA e URSS. Il satellite si disintegrò al rientro in atmosfera, avvenuto il 4 gennaio 1958.
Lo Sputnik, che in russo significa "compagno di viaggio", consisteva in una sfera di lega di alluminio, magnesio e titanio, dal diametro di 58 cm, e con 4 lunghe antenne.
La copia dello Sputnik 1 in mostra al Museo è stata realizzato interamente a mano in 350 ore di lavoro (per definire anche i minimi dettagli impossibili da creare altrimenti)  partendo da progetti originali e immagini d'epoca, da Valter Rossi, un esperto collaboratore di Eclipse Events, che riproduce macchine storiche. Come curiosità, il modello è rifinito con una particolare vernice utilizzata in Formula Uno dalla scuderia McLaren, che riproduce l’effetto grigio semilucido del satellite originale - e non cromato come riportano modelli meno raffinati di questo.
 

 
Scroll to Top